Contratto di viaggio e condizioni generali per i pacchetti turistici

1. Oggetto del contratto
L’oggetto del presente contratto è la definizione dei rapporti reciproci fra l’agenzia turistica Voyager ed il CONSUMATORE, vale a dire il contrattante del viaggio, nel caso in cui il contrattante stipuli questo contratto a vantaggio di una terza persona in qualità di consumatore (nel testo che segue: CONSUMATORE). Il presente contratto di viaggio contiene anche le condizioni generali e informazioni per i pacchetti turistici, cioè si riferisce a tutti i dati necessari al programma di viaggio. Il contratto è considerato vincolante dal momento in cui viene firmato, da un lato da parte di un impiegato dell’agenzia (impiegato della Voyager o di qualsiasi altra agenzia autorizzata alla vendita dei pacchetti turistici della Voyager), e dall’altro dal CONSUMATORE, e dopo che il CONSUMATORE avrà versato l’intero saldo della quota di partecipazione per il pacchetto turistico, oppure una parte del prezzo, e assicura indubitabilmente il saldo dell’importo rimanente entro la data concordata. Qualora il consumatore fosse impedito a firmare personalmente il contratto, il contratto produce effetti giuridici dal momento in cui la Voyager riceve l’intero saldo della quota di partecipazione per il pacchetto turistico, oppure nel caso questo fosse esplicitamente concordato, quando riceve un acconto pattuito, seguito dalla documentazione con la quale viene assicurato il pagamento della parte rimanente dell’importo entro la data concordata Al momento della stipulazione del contratto il consumatore è tenuto a fornire i propri dati personali e, a tempo debito, far pervenire tutta la documentazione necessaria per l’organizzazione del viaggio. Il CONSUMATORE garantisce di aver fornito alla Voyager dati corretti e validi necessari per una realizzazione indisturbata del viaggio ed accetta tutti gli obblighi legali derivanti da questo contratto e dai regolamenti legali vigenti.
2. Le prenotazioni e il pagamento
Durante l’iscrizione, per la conferma, il cliente paga il 30% del prezzo (se nel programma del pacchetto non è indicato diversamente). Il resto del prezzo totale si paga entro e non oltre 21 giorni prima del viaggio o si fornisce la documentazione per il pagamento indiscusso del prezzo totale. Se il viaggiatore non adempie il proprio obbligo di almeno 21 giorni prima della partenza, si considera che abbia rinunciato alla prenotazione senza alcun rimborso della caparra versata in anticipo.
Per confermare una prenotazione secondo le offerte “sistema Fortuna” o “Last Minute” CONSUMATORE è tenuto a versare immediatamente l’importo per intero o fornire pagamento indiscutibile dell’intero importo del pacchetto.
3. Prezzi
I prezzi indicati dei programmi Voyager sono basati su una base di contratti stipulati con i nostri partner, e non corrispondono necessariamente ai prezzi pubblicati nella destinazione in cui il viaggiatore si trova, ed l’eventuale differenza di prezzo non può essere oggetto del reclamo.
4. Categorizzazione e descrizione dei servizi
Hotel, appartamenti ed altre strutture alberghiere, offerti nei programmi della Voyager sono descritti a seconda della categorizzazione ufficiale vigente nel paese in questione al momento della pubblicazione del programma. Bisogna mettere in rilievo che la categorizzazione locale in alcuni paesi è piuttosto diversa. Vitto e alloggio, comfort ed altri servizi sono controllati dagli enti turistici locali e nazionali del paese in questione e lo standard degli alloggi e dei servizi sono diversi e non comparabili.
La disposizione della sistemazione nelle camere o negli appartamenti viene determinata dalla reception nel luogo di soggiorno. Qualora il consumatore non avesse pattuito esplicitamente una camera/un appartamento dalle qualità specifiche, è tenuto ad accettare una qualsiasi camera ufficialmente registrata per la emmissione nella struttura o destinazione descritta nel programma del viaggio. La sistemazione nelle camere non può avvenire prima delle ore 16 del giorno dell’inizio dell’utilizzo del servizio; nel giorno finale dell’utilizzo del servizio sarà necessario lasciare le camere entro le ore 10, a meno che nel programma del viaggio non sia indicato diversamente. Per gli arrivi tardivi nelle strutture di alloggio (dopo le ore 20) è necessario avvisare anticipamente la Voyager, almeno un giorno prima della partenza, nel caso in cui un arrivo tardivo non sia stato previsto dal programma del viaggio.
5. Documenti di viaggio, osservanza delle regole
Il consumatore che si registra per un viaggio all’estero è tenuto ad avere dei documenti di viaggio validi. Il consumatore, al momento della registrazione o fino alla fine del termine indicato nel programma, deve far pervenire alla Voyager tutti i dati e documenti necessari. Il consumatore è tenuto a rispettare il regolamento doganale e tutti gli altri regolamenti. Se il consumatore, a causa dell’inosservanza del regolamento, non potrà continuare il viaggio, sosterrà da solo tutte le spese e le conseguenze che ne provengono. Qualora il consumatore durante il viaggio perdesse i documenti di viaggio o gli venissero rubati, dovrà procurarsi nuovi documenti a spese proprie. Il consumatore è tenuto ad adoperarsi affinché egli stesso, come anche tutti i suoi documenti ed i bagagli adempiano alle condizioni previste dai regolamenti di visto, di frontiera, di dogana, di sanità ed altri, sia nella Repubblica di Croazia, sia nel paese in cui si viaggia. Inoltre è tenuto a rispettare le norme di comportamento nelle strutture alberghiere e di ristoro ed a collaborare in buona fede con il rappresentante dell’organizzatore del viaggio e con i datori dei servizi. In caso di inosservanza degli obblighi sopraccitati, il consumatore è responsabile dei danni causati, e la Voyager declina qualsiasi responsabilità per tali danni. In questo caso il consumatore salderà la somma del danno da pagare con il proprietario della struttura (hotel, appartamento e sim.) alla reception. A tutti i consumatori che non sono cittadini croati e non dispongono dei documenti di viaggio croati consigliamo, prima di concordare e pagare il pacchetto turistico, di informarsi personalmente sul paese in cui

si vuole viaggiare e sulle condizioni da adempiere per poter viaggiare in quel paese, prendendo in cosiderazione le differenze dei regolamenti validi per cittadini di alcuni paesi. La Voyager può indirizzare il consumatore alle fonti di informazione declinando però qualsiasi responsabilità per eventuali conseguenze che, a causa dell’inosservanza di tali regolamenti, ne possano derivare per il consumatore stesso. Documenti di viaggio non validi, che ha come conseguenza la recessione dal viaggio, non sono in nessun modo vincolanti per la Voyager e in tal caso vengono applicate le condizioni per la disdetta del viaggio. La Voyager declina qualsiasi responsabilità per danni eventualmente derivati dall’inosservanza del regolamento di alcuni paesi o per danni derivati da documenti di viaggio non validi
6. Assicurazione di viaggio
Conformemente alla Legge sulla prestazione di servizi nel turismo, gli impiegati dell’agenzia sono tenuti ad offrire al consumatore un „pacchetto“ di assicurazione di viaggio che comprende: l’assicurazione sanitaria volontaria durante il soggiorno all’estero, l’assicurazione sugli infortuni, l’assicurazione dei bagagli e l’assicurazione dall’annullamento del viaggio. Firmando il contratto il consumatore conferma che gli è stato offerto il pacchetto di assicurazione di viaggio. Nel caso il consumatore richiedesse le sopraccitate assicurazioni, esse possono essere contrattate direttamente dalla Voyager, e in quel caso la Voyager funge soltanto da intermediario.Con la sottoscrizione di questo contratto viene considerato che ai consumatori è stato offerto e consigliato il pacchetto di assicurazione citato nel comma precedente.
7. Assicurazione dai rischi di annullamento del viaggio
Se il consumatore durante la sua registrazione prevede che, per delle situazioni particolari, potrebbe dover annullare il viaggio, è consigliabile stipulare una polizza assicurativa per i rischi di annullamento del viaggio. L’assicurazione dai rischi di annullamento del viaggio non può essere stipulata posteriormente, ma solo nel momento della registrazione per il viaggio. L’assicurazione dai rischi di annullamento del viaggio è valida soltanto nei seguenti casi e deve essere accompagnata da un attestato scritto: richiamo sotto le armi, malattia, morte di un membro di famiglia. Se il consumatore non ha stipulato l’assicurazione dai rischi di annullamento del viaggio e deve annullare il viaggio e presenta un attestato di richiamo sotto le armi, un certificato medico o un certificato di morte, la Voyager trattiene il diritto di pagamento secondo le regole riportate nell’articolo 8 del presente Contratto. Stipulando la polizza assicurativa per i rischi di annullamento, il consumatore trasmette tutti i suoi eventuali risarcimenti all’agenzia assicurativa che ha stipulato la polizza assicurativa per i rischi di annullamento, mentre la Voyager ha l’obbligo di assicurare al consumatore tutta la documentazione necessaria per la realizzazione del risarcimento del consumatore da parte dell’agenzia assicurativa e che concerne il pacchetto viaggio. Tutte le condizioni dell’annullamento sono elencate nella polizza assicurativa e consigliamo a tutti i consumatori di leggerle dettagliatamente.
8. Annullamento del viaggio da parte del consumatore
Se il consumatore annulla il pacchetto prenotato, dal prezzo intero del pacchetto la Voyager trattiene (se nel programma non è indicato diversamente):
Viaggi in Europa, vacanze
– fino a 30 giorni prima della partenza, il 10% del prezzo del pacchetto, come minimo 100,00 kn
– 29-22 giorni prima della partenza, il 30% del prezzo del pacchetto
– 21-15 giorni prima della partenza, il 40% del prezzo del pacchetto
– 14-8 giorni prima della partenza, l’80% del prezzo del pacchetto
– 7-0 giorni prima della partenza e dopo la partenza il 100% del prezzo del pacchetto
Crociere
– fino a 46 giorni prima della partenza, il 10% del prezzo del pacchetto
– 45-31 giorni prima della partenza, il 25% del prezzo del pacchetto
– 30-16 giorni prima della partenza, il 50% del prezzo del pacchetto
– 15-8 giorni prima della partenza, l’80% del prezzo del pacchetto
– 7-0 giorni prima della partenza e dopo la partenza il 100% del prezzo del pacchetto
Ville di lusso
– fino a 56 giorni prima della partenza, il 30% del prezzo del pacchetto
– 55-43 giorni prima della partenza, il 50% del prezzo del pacchetto
– 42-29 giorni prima della partenza, il 65% del prezzo del pacchetto
– 28-16 giorni prima della partenza, l’90% del prezzo del pacchetto
– 16-0 giorni prima della partenza e dopo la partenza il – 100% del prezzo del pacchetto.

Le spese sopraindicate vengono applicate anche alle variazioni della data di partenza o della struttura di alloggio come anche a tutte le altre variazioni importanti. La Voyager conteggia le spese reali di sostituzione se il consumatore – titolare del contratto annulla il viaggio e trova un altro utente della stessa prenotazione che soddisfa tutte le condizioni per utilizzare il sopraccitato pacchetto.Se entro 21 giorni prima della partenza il consumatore non avrà saldato il resto dell’importo o non avrà assicurato il saldo del prezzo del pacchetto, la Voyager riterrà che il consumatore abbia recesso dal viaggio, senza possibilità di rimborso dell’acconto versato per il viaggio.
9. Annullamento del viaggio da parte della Voyager o variazioni del programma del viaggio
Se la Voyager prima dell’inizio del viaggio dovesse cambiare considerevolmente il programma, l’alloggio o il prezzo, è tenuta senza rinvio ad avvisare per iscritto il consumatore. Il consumatore può, entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento dell’avviso della Voyager, accettare il programma cambiato oppure respingerlo. Nel caso di respingimento o di ignorazione dell’offerta, la Voyager si

impegna, entro 7 giorni lavorativi, a rimborsare al consumatore l’importo versato. Nel caso di accettazione, il pacchetto di sostituzione che è stato proposto dalla Voyager viene considerato un nuovo contratto di viaggio; in questo caso il consumatore rinuncia a tutti gli eventuali rimborsi dalla Voyager, derivanti dalle basi legali del primo contratto. Qualora la Voyager dopo l’inizio del viaggio non avesse fornito la maggior parte dei servizi concordati o qualora dovesse valutare di non essere in condizioni di poterlo fare, la Voyager può, a proprio carico e con il consenso dei viaggiatori, fare variazioni nel programma per la continuazione del viaggio e se necessario risarcire i danni al consumatore ammontanti alla differenza di prezzo fra i servizi concordati e quelli effettivamente realizzati. Con il consenso scritto da parte del consumatore, la Voyager può sostituire la parte non fornita dei servizi con altri servizi, e con ciò il consumatore rinuncia al diritto di richiedere risarcimenti dalla Voyager per un programma così contrattato e cambiato rispetto al contratto per il viaggio stipulato. La Voyager è autorizzata, per via di una dichiarazione unilaterale, a sciogliere il contratto completamente o in parte, senza l’obbligo di risarcire il danno al consumatore, nel caso si verifichino delle eccezionali e imprevedibili circostanze che non possono essere impedite, evitate o rimosse, le quali, se si fossero verificate nel momento della stipulazione del contratto sull’organizzazione del viaggio, sarebbero state una ragione valida per la Voyager per non stipulare il contratto. In questo caso il consumatore ha il diritto di farsi rimborsare interamente l’importo versato, cioè la differenza del prezzo fra i servizi pattuiti e quelli effettivamente forniti. La Voyager mantiene il diritto di poter annullare il viaggio, al più tardi 5 giorni prima dell’inizio del viaggio, nel caso il viaggio fosse annullato da parte dell’organizzatore per il quale la Voyager ha funto da intermediario nella vendita del pacchetto in questione o nel caso in cui per un determinato viaggio non è stato raggiunto il numero minimo di partecipanti necessari per la realizzazione del pacchetto, indicato su ogni programma di viaggio o per qualche altro motivo valido. La Voyager mantiene il diritto di poter cambiare il giorno o l’orario del viaggio a causa di variazioni nell’orario dei voli o nel caso si verifichino circostanze imprevedibili, nonché il diritto di poter cambiare la direzione del viaggio nel caso cambino le condizioni per il viaggio stesso (variazioni nell’orario dei voli, della situazione di sicurezza in un determinato paese, l’avvento di calamità naturali o altre situazioni sulle quali la Voyager non può influire), tutto ciò senza risarcimento dei danni e conformemente al regolamento valido del traffico nazionale ed internazionale. La Voyager non si assume alcuna responsabilità per i cambiamenti causati da circostanze impreviste o da forza maggiore durante il viaggio. In quel caso può fornire servizi prendendo in considerazione la data situazione. La Voyager non risponde per eventuali errori nella stampa del programma dentro i depliant o cataloghi, come anche per dati errati inseriti da parte degli operatori nelle pagine web della Voyager.
10. Viaggi nell’organizzazione di altri organizzatori / tour operator
Per tutte le modalità in cui Voyager è l’ organizzatore principale si applicano le presenti Condizioni Generali, salvo il caso in cui Voyager è intermediario e non è l’organizzatore del viaggio. Tali pacchetti saranno appositamente segnati e sono soggetti alle condizioni generali dell’organizzatore e Voyager non è responsabile per l’attuazione del pacchetto di altri organizzatori. Firmando il contratto, CONSUMATORE accetta completamente il programma e le condizioni di viaggio.
11. Risoluzione dei reclami
Il consumatore gode del diritto di reclamo per la mancata prestazione dei servizi pattuiti. Il consumatore è tenuto a presentare alla Voyager un reclamo scritto entro 8 giorni dalla conclusione del viaggio. I reclami presentati oltre il termine degli 8 giorni non saranno presi in considerazione. È interesse del consumatore agire in buona fede, dimostrando la propria volontà di risolvere il reclamo nel corso del viaggio, ossia presentando il proprio reclamo scritto in loco direttamente al prestatore del servizio (alla reception della struttura ricettiva, al vettore, al ristoratore o all’agenzia turistica a destinazione) e riservandosi di chiedere al prestatore del servizio il rilascio di una ricevuta. Ciascun consumatore – titolare del contratto è tenuto a presentare ricorso individualmente. La Voyager non prenderà in considerazione reclami collettivi. La Voyager è tenuta a rispondere per iscritto a ciascun reclamo entro 15 giorni dal suo ricevimento, impiegando lo stesso mezzo usato per il suo recapito (e-mail, posta o consegna a mano, a cui seguirà risposta a mezzo raccomandata A/R). La Voyager risolverà soltanto i reclami per i quali il consumatore abbia fornito prova di aver rivolto una contestazione scritta al prestatore del servizio in loco, sempre che la causa del reclamo non potesse essere rimossa in loco. In caso di mancata realizzazione del programma di viaggio, o di parziale prestazione dei servizi per causa imputabile alla Voyager, il consumatore ha diritto a un risarcimento di ammonto pari al reale valore delle prestazioni non prestate. In tal caso il risarcimento non potrà comprendere le prestazioni di cui si sia usufruito, né coincidere con l’intero ammonto del prezzo del pacchetto turistico. In caso di conclusione del viaggio organizzato come un “last minute” (viaggiare all’ultimo minuto), o del contratto in cui il VIAGGIATORE scopre il nome dell’edificio dell’alloggio solo al momento dell’arrivo a destinazione (azioni come fortuna, roulette, no name, ace, joker, ecc ), il cliente si assume i rischi di tale viaggio. Tali viaggi contengono fatti incerti a quali Voyager non può influenzare, e il VIAGGIATORE ha accettato un tale viaggio principalmente a causa di prezzi favorevoli, e quindi non ha diritto di opporsi in agenzia Voyager. In attesa che la Voyager s’esprima sul reclamo proposto del consumatore, questi non potrà ricorrere alla mediazione di terzi o organi giudiziari e sarà tenuto a non fornire alcuna

informazione ai media.
12. Regolamenti sanitari
Il consumatore è tenuto ad informare la Voyager su fatti riguardanti la propria salute, abitudini e sim., che potrebbero minacciare lo svolgimento del viaggio (se per motivi di salute od altro il consumatore richieda un tipo specifico di cibo, oppure abbia una malattia cronica, un’allergia e sim.).
13. Bagagli
La Voyager non si assume nessuna responsabilità per i bagagli persi o danneggiati. Il consumatore dovrà inviare la denuncia dello smarrimento dei bagagli al trasportatore oppure all’hotel. Nel trasporto aereo, la compagnia aerea è la unica responsabile per i bagagli, in base al regolamento vigente nel traffico aereo. Nel caso di perdita dei bagagli il consumatore dovrà compilare il modulo PIR della compagnia aerea trasportatrice e lo consegnerà al rappresentante della compagnia aerea, tenendo un esemplare per sé. In base al modulo compilato, la compagnia aerea risarcirà i danni secondo i regolamenti vigenti nel trasporto aereo nazionale ed internazionale. Nel caso della perdita dei bagagli nell’hotel, il consumatore invia la denuncia dello smarrimento all’hotel in cui i bagagli sono stati smarriti.
14. Assicurazione in caso di impossibilità di pagamento o fallimento dell’organizzatore del viaggio Conformemente alla Legge sulla prestazione di servizi nel turismo, la Voyager ha stipulato, con l’assicuratore, il contratto di assicurazione in caso di insolvenza o di fallimento dell’organizzatore del viaggio, a causa del quale la prestazione di viaggio è assente, rispettivamente per compensare il costo del ritorno del viaggiatore al luogo di partenza. Nel caso l’evento assicurato si verifichi, il viaggiatore deve, il più velocemente possibile, contattare l’agenzia assicurativa l’Euroherc osiguranje d.d., Rijeka, Riva 8, al numero di telefono: 00385/51/601-010 o 205-531 (numero di polizza assicurativa di garanzia 804037788). Questo documento funge da certificato di assicurazione in caso di insolvenza o di fallimento dell’organizzatore del viaggio.
15. Assicurazione di responsabilità Conformemente alla Legge sulla prestazione di servizi nel turismo, la Voyager ha stipulato, presso l’agenzia assicurativa Euroherc osiguranje d.d., (numero di polizza assicurativa 804037787) assicurazione di responsabilità per i danni arrecati al viaggiatore, in caso di inadempimento, adempimento parziale o adempimento inadeguato delle obbligazioni. Il personale dell’Agenzia informerà il VIAGGIATORE del contenuto del contratto di assicurazione di responsabilità valido per i danni arrecati al VIAGGIATORE dalla Voyager in caso di inadempimento, adempimento parziale o adempimento inadeguato delle obbligazioni relative al pacchetto-viaggio, e il Viaggiatore conferma, firmando il contratto di viaggio, di aver conosciuto il contenuto del contratto di assicurazione soppracitato.
16. Protezione dei dati personali
Il consumatore fornisce i propri dati personali volontariamente. I dati personali del consumatore sono necessari nel processo di realizzazione dei pacchetti pattuiti e verranno usati per la comunicazione ulteriore. La Voyager si impegna a non trasmettere i dati personali del consumatore, tranne che allo scopo di realizzazione dei pacchetti pattuiti. Eccezione a questa regola è la trasmissione dei dati personali a terzi coinvolti nell’atto di contrattare eventuali polizze di assicurazione di viaggio, vale a dire che nel caso in cui il consumatore stipuli una polizza assicurativa, i suoi dati personali verranno trasmessi all’agenzia assicurativa. I dati personali del consumatore verranno conservati nel database, conformemente alla Decisione dell’Amministrazione della società sulle modalità di raccolta, elaborazione e conservazione dei dati personali. Il consumatore acconsente all’utilizzazione dei suoi dati personali ai fini della realizzazione dei pacchetti turistici convenuti e dello svolgimento delle attività di marketing della Voyager.
17. Informazioni
Le informazioni fornite al consumatore nel punto vendita, non vincolano l’organizzatore in misura maggiore di quanto lo siano le informazioni citate nello stesso programma di viaggio.
18. Disposizioni finali
Le condizioni generali ed informazioni sul viaggio sono parte integrante del contratto che il consumatore stipula con la Voyager, ovvero con l’agenzia turistica autorizzata nella quale si è registrato per il viaggio organizzato dalla Voyager. Le parti contraenti convengono che tutte le eventuali controversie verranno risolte con gli accordi. Nel caso ciò non fosse possibile, è competente il tribunale di Rijeka e viene applicato il diritto croato.

Voyager j.d.o.o., turistička agencija
51000 Rijeka, Milice Jadranić 36b
Rijeka, 02.03.2017.